Litigano in volo e costringono all’atterraggio d’emergenza

download

Lunedì 10 ottobre, quando un aereo della compagnia Thomas Cook è partito da Nottingham alla volta di Corfù, nessuno si sarebbe aspettato quello che poi è successo. Durante il volo infatti, una coppia di coniugi inglese si è messa a litigare tanto furiosamente da minacciare la sicurezza del volo.

Il comandante è stato quindi costretto ad atterrare – tecnicamente per “cattivo tempo” – all’aeroporto di Brindisi, dove ne ha approfittato per fare rifornimento.

Una volta a terra il 43enne Peter Kempton, ancora adirato con la moglie, ha chiesto agli assistenti di poter scendere dall’aereo. Il permesso gli è stato negato per motivi di sicurezza, ma il passeggero inglese ha strattonato l’hostess ed è riuscito a raggiungere la pista, dove è stato immediatamente bloccato e affidato alla polizia di frontiera.

Il comandante dell’aereo ha poi chiesto che entrambi i coniugi abbandonassero il volo per consentire il regolare proseguo del viaggio.

Non è la prima volta che un passeggero inglese crea problemi all’aeroporto di Brindisi: è del 30 settembre scorso infatti la notizia di un sessantenne proveniente da Manchester che, in attesa del controllo passaporti, si è staccato dalla fila al gate salentino per defecare a bordo della pista di atterraggio. Questo comportamento gli è costato una multa salatissima di tremila e trecento euro.

thomas-cook-2

(fonte:espresso.repubblica.it)

Share This: